Dr. Roberto Vianello
Dr. Roberto Vianello
Dr. Roberto Vianello
Dr. Roberto Vianello

Orthopaedic Surgeon MD

Il decorso postoperatorio

Decorso post operatorio Il ginocchio di solito viene immobilizzato in completa estensione con la ginocchiera se prescritta. Già dopo qualche ora si deve iniziare a muovere attivamente la caviglia e il giorno successivo si iniziano movimenti passivi di flessione del ginocchio che devono essere eseguiti dal paziente più volte al giorno senza la ginocchiera (fig.7). E' importante recuperare la completa estensione: pertanto, durante la posizione supina si colloca uno spessore sotto il calcagno e il ginocchio viene abbandonato in iperestensione (fig.8); in posizione prona si lascia l'arto, dal ginocchio in giù, fuori dal letto sfruttando il suo peso per estenderlo.
Durante la giornata il ginocchio può essere lasciato libero, sul letto con borsa di ghiaccio, che può essere applicata per circa 15 minuti più volte al giorno.
La ginocchiera (se prescritta) viene indossata durante la notte e per camminare. Il carico sull'arto operato inizia il giorno seguente l'intervento, con stampelle e ginocchiera: va eseguito in completa estensione contraendo attivamente la muscolatura della coscia e poggiando su tutta la pianta del piede (fig.9-10).
Non bisogna restare fermi nella stessa posizione (seduti o in piedi) per troppo tempo perché il ginocchio tende a gonfiarsi.
 
Quando iniziare la FKT?
La riabilitazione va iniziata SUBITO dopo la dimissione presso il centro di FKT già contattato precedentemente:
il recupero articolare e muscolare, la corretta deambulazione sono fondamentali per un buon funzionamento dell'articolazione e per la maturazione del trapianto.
 
Le stampelle vanno abbandonate dopo circa 7gg., mentre la ginocchiera, se prescritta, va tenuta per 15-20 gg. (a 0º per 10 gg. e successivamente sbloccata a 0º-90º) e comunque fino a quando non c'è una deambulazione corretta con un buon controllo della muscolatura.
 
Il trattamento presso il Centro di FKT dura 30-45 gg.,per proseguire poi in palestra e piscina.
 
L'auto può essere guidata dopo circa 45 gg., la corsa in linea retta e la bici possono essere iniziate dopo circa 2 mesi.
 
Il programma riabilitativo deve riportare la forza muscolare dell'arto operato molto vicina a quella dell'arto sano nel giro di 4 mesi.
 
Al 4º-5º mese, previa autorizzazione del chirurgo, si possono iniziare gli allenamenti specifici per lo sport praticato (rigorosamente senza avversari né contatti fisici).
La completa ripresa dell'attività agonistica è concessa dopo 5-6 mesi dall'intervento.